ASTRORING

logo-astroring next info previous

Pagina facebook

Pagina facebook
CLICCA "MI PIACE" ALLA PAGINA FACEBOOK

Visualizzazioni totali

giovedì 4 luglio 2013

Nuove foto della cometa ISON

Molti la chiamano già la cometa del secolo, per adesso è solo C/2012 S1 (ISON).
La grande fama della cometa scoperta lo scorso settembre è dovuta al fatto che secondo le stime degli scienziati il prossimo 28 novembre (giorno in cui l'astro raggiungerà il perielio) essa potrebbe addirittura raggiungere una magnitudine apparente di -13 (circa 100 volte più luminosa di Venere), sarebbe dunque visibile anche di giorno, più luminosa dalla luna. Il condizionale è d'obbligo perchè con le informazioni attuali non è ancora possibile stabilire se ISON passerà alla storia come l'evento del secolo o come un clamoroso flop. Tra le tante possibilità c'è quella, ad esempio, che la cometa, di6,5 km di diametro,
si disintegri a causa della piccolissima distanza dal Sole   nel punto di perielio (0,0125 UA; meno di 2milioni di chilometri). La distanza minima che raggiungerà dalla Terra sarà invece di 60 milioni chilometri (basta pensare che la luminosissima Hale-Bopp passò solo a 197 milioni di chilometri).




In data 2/7/2013 è stata resa pubblica questa foto ripresa dal telescopio Hubble le scorso 8 maggio. Sono state composte da un filmato di 43 minuti della ISON mentre attraversa lo spazio tra le orbite di Marte e Giove alla velocità di 76.800 km/h.

Dall'agosto 2013 diventerà possibile vederla con un piccolo telescopio o con un binocolo, sarà invece visibile ad occhio nudo dalla fine di ottobre 2013 fino a metà gennaio 2014.

I prossimi mesi saranno decisivi per stabilire la portata dell'evento astronomico, non ci resta che sperare il meglio!